Follow us for more updates

Contattaci per maggiori informazioni

  • Wix Facebook page
I contenuti presenti sul sito  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2017  Annalisa Cau .All rights reserved 
Please reload

Post recenti

Chi è il medico radiologo senologo? Facciamo chiarezza

February 26, 2017

1/1
Please reload

Post in evidenza

Mammografia e allattamento

March 2, 2017

SI PUÒ ESEGUIRE LA MAMMOGRAFIA IN ALLATTAMENTO?

 

Quando si parla di mammografia, molte donne entrano 'in crisi' perché l'esame spaventa, sia perché si teme di soffrire che per paura del 'risultato'.

Se poi aggiungiamo anche il fattore allattamento,  il problema aumenta notevolmente di dimensioni. 

La domanda che ci si pone è se tale esame debba essere o meno eseguito durante l'allattamento. 

In realtà i falsi positivi sono molto frequenti durante l'allattamento, questo perché i tessuti in eccesso possono pregiudicarne il risultato. 

In ogni caso, la risposta è sì, si può fare una mammografia durante l'allattamento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

È meglio comunque ( qualora non ci fosse un sospetto diagnostico che la richieda tempestivamente), effettuarla dopo i primi mesi di allattamento quando la produzione del latte sarà ridotta, così come sarebbe utile prima dell'indagine svuotare le mammelle , in modo da rendere più facile la lettura delle immagini mammografiche, è buona pratica avvisare la paziente di allattare circa mezz'ora prima dell'orario stabilito per l'indagine, per svuotare al meglio i dotti mammari.

Se non ci sono casi di familiarità di tumore alla mammella e non si presentano sintomi clinici sospetti, si potrebbe anche procedere semplicemente con la visita Senologica palpatoria accompagnata dall'ecografia che possono offrire una buona panoramica, e dopo i 6 Mesi completare con l'indagine mammografica.

 

Risulta molto importante rivolgersi a un Senologo Radiologo esperto in allattamento, infatti, chi visita durante questo delicato periodo, deve avere le competenze adatte per non cadere nella diagnosi di falsi positivi e allarmare inutilmente la paziente. Molti medici, purtroppo, ancora oggi, preferiscono far sospendere l'allattamento (quando prolungato) millantando un qualche beneficio per la donna. Questa, a meno che non ci si trovi in casi veramente a rischio, non è una buona norma, anche perché, l'allattamento al seno stesso diminuisce i fattori di rischio di insorgenza del tumore.

La prevenzione dunque resta importante, anche durante l'allattamento, purché sia fatta da personale esperto.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici