Follow us for more updates

Contattaci per maggiori informazioni

  • Wix Facebook page
I contenuti presenti sul sito  non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2017  Annalisa Cau .All rights reserved 
Please reload

Post recenti

Chi è il medico radiologo senologo? Facciamo chiarezza

February 26, 2017

1/1
Please reload

Post in evidenza

Ecografia dell'apparato urinario

March 14, 2017

Che cos'é l’ecografia dell'apparato urinario e a cosa serve l’esame?

 

L’ecografia reno-vescicale é un'indagine che attraverso una sonda convex ad ultrasuoni appoggiata esternamente sull'addome ci permette di studiare i reni e la vescica mentre gli ureteri, i tubicini che trasportano l'urina dai reni alla vescica non sono visualizzabili a causa delle loro piccole dimensioni, a meno che non siano molto dilatati. 

 

Tale esame viene eseguito per verificare la presenza o l’assenza di calcoli nei reni e/o negli ureteri (piccoli tubicini che collegano i reni alla vescica e dove i calcoli potrebbero rimanere intrappolati e creare ostruzione e/o dolori con coliche); se il paziente ha effettuato correttamente la preparazione il radiologo è maggiormente facilitato nell’individuare dei calcoli che si trovano nei reni. Non è sempre facile localizzare i calcoli che dai reni sono già transitati negli ureteri (i condotti che collegano i reni alla vescica). In taluni casi la presenza di un calcolo è presunta da segni indiretti (dilatazione degli ureteri).

Con l'ecografia dell'apparato urinario si possono inoltre evidenziare dilatazioni dei reni e degli ureteri, anomalie congenite (rene “a ferro di cavallo”, rene ptosico), lesioni cistiche ed in generale formazioni di tipo benigno e maligno. 

L'indagine termina poi con la valutazione della vescica della quale si studia la forma, le pareti, eventuali ispessimenti o vegetazioni endoluminali (che si trovano cioè al suo interno). Per potere essere adeguatamente studiata la vescica deve essere ben distesa dall'urina. Inoltre, in caso di disturbi funzionali, è utile per valutare se la vescica si svuota completamente dopo avere urinato , (residuo post-minzionale).

 

Per eseguire l’ecografia apparato urinario c’è una preparazione da seguire?

Sì, prima dell’ecografia apparato urinario occorre effettuare una preparazione che mira soprattutto a ridurre il meteorismo intestinale per una migliore visualizzazione degli organi oggetto di studio. È importante, poi, che la vescica sia correttamente riempita d'acqua per poter  studiare la sua parete e il suo interno.

Una preparazione non eseguita correttamente potrebbe compromettere l’esecuzione dell’esame.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici